Guadagnare con un Blog: come aprirne uno di successo

Da zero a Blog | 0 commenti

Ma davvero si può guadagnare con un Blog? E se davvero è così, come aprire un Blog e guadagnare online seriamente? Ok, ci sono tantissime cose da dire, e ti prometto che alla fine di questo articolo saprai tutto quello che ti serve per iniziare una tua attività online e diventare Solopreneur…. ma partiamo dall’inizio.

Hai competenze, idee e informazioni da condividere. O forse stai cercando un modo per fare soldi online. Stai pensando di aprire un blog di lifestyle o un altro blog di nicchia, ma non sai come creare un sito self-hosted. Quando pensi a tutto ciò che serve per aprire un blog, ti gira la testa! Con un piano d’azione da seguire, è molto più facile aprire un blog per guadagnare e avere successo!

Non è una cosa che mi ha sorpreso leggere che su Google Trends, nel 2020,  una delle principali ricerche sul mondo del Blogging fosse “come aprire un Blog per guadagnare”. 

Aprire un blog nel 2021 è diventato un trend … con tutto questo tempo extra che abbiamo ottenuto con il distanziamento sociale non c’è da meravigliarsi!

Hai visto le Stories su Instagram di tutti quei Digital Marketer e Social Media Manager, (o magari anche le mie!) e ti sei imbattutta sui Pin su Pinterest di persone che lasciano il lavoro tradizionale e riescono a guadagnare con un Blog! E se davvero questo è possibile… da qualche parte si potrà pure iniziare no?

Negli ultimi 10 anni, ho vissuto e sperimentato il mondo del Blogging, da Altervista fino finalmente a WordPress. Ed oggi sono qui su questo nuovo progetto Blog Facile per aiutarti a capire come creare un Blog e farne una professione online. Esatto, diventare Imprenditrice Digitale con un Blog.

In questo articolo imparerai come aprire un blog di lifestyle o qualsiasi altro blog di nicchia con l’obiettivo di farlo diventare un lavoro, seguendo questi passaggi:

  • Come scegliere una nicchia per il blog
  • Scegliere il nome del blog giusto che evolverà con te
  • Perché e come impostare su un sito self-hosted
  • Personalizzare un blog e gli strumenti essenziali che servono
  • Monetizzare un blog

Mentre alcuni “guru di blog” ti diranno che puoi fare tutto questo in meno di un giorno,  la verità è che per creare un blog pronto per iniziare a guadagnare online ci vorrà almeno un mese  se lo fai bene .

Puoi farlo in una settimana, se dedichi a questo tutto il tuo tempo.

E’ vero, la parte tecnica dell’acquisto del dominio personale può richiedere da un’ora a un giorno. Ma il resto richiede un po’ di tempo. E dopotutto, Roma non è stata costruita in un giorno!

Potresti leggere il mio perchè aprire un Blog oggi se ancora hai dei dubbi. Ti assicuro che aprire un Blog ora e non aspettare altro tempo potrebbe essere la scelta migliore che tu abbia mai fatto.

Aggiungi questo post ai tuoi Pin per ritrovavrlo su Pinterest!

guadagnare con un Blog
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Pinterest
  • Gmail

Se hai domande  contattami! Sono disponibile per coaching, Blog Audit e risoluzione di problemi legati a WordPress.

1. Apri il tuo blog scegliendo la tua Nicchia e le tue Categorie

Se hai deciso di aprire un Blog un Sito Web per promuovere la tua attività, hai già la tua Nicchia! Complimenti, puoi passare direttamente al punto 2.

Se invece vuoi creare un Blog per Guadagnare online e non hai ancora deicso di cosa occuparti, continua a leggere.

Quando ho iniziato, avrei tanto voluto sapere come creare un blog che funzionasse in base i miei interessi.

Il consiglio chiave che do alle mie corsiste è che prima di approfondire gli aspetti tecnici del lancio di un blog, è necessario determinarne la nicchia o una categoria generale.

Una categoria di blog è un argomento più ampio che copre più di una nicchia: ad esempio il Lifestyle, che potrebbe includere cibo e bevande, bellezza, benessere, vita vissuta e genitorialità.

Sono sincera, le mie categorie sono cambiate nel corso degli anni, ma fortunatamente gli argomenti di cui ho scritto originariamente – Beauty over 35 – sono rimasti attuali.

come scegliere la nicchia per un blog
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Pinterest
  • Gmail
come scegliere la nicchia per un Blog

Avere una Nicchia specifica ti permette di utilizzare meglio e in maniera più profittevole anche il Marketing di affiliazione. Per trovare la tua Nicchia o le categorie del tuo Blog, è necessario guardarsi un pò dentro. Beh… non un esame di coscienza, ma dovresti rispondere a queste domande:

  1. Qual è la mia esperienza? Su quali argomenti sono più competente e appassionata?
  2. Chi è il mio pubblico? Che tipo di post li interesseranno? Quali sono i loro punti deboli e come posso aiutarli ?
  3. Che tipo di contenuti svilupperò (ad es. Più post di ricette rispetto a semplici recensioni di prodotti, ecc.)
  4. Infine, la mia Vita cambierà da qui a 5 anni? Se sì, anche la mia nicchia potrà evolversi? Se hai intenzione di sposarti a breve e avere una famiglia, considera come cambierà il tuo blog nel prossimo futuro. I blog sono personali, quindi se non riesci a trovare una soluzione facile al cambio che avverrà nelle tue giornate, potresti dover ampliare un pò gli argomenti.

Questo è il tuo piano generale per il tuo blog. Un inizio per costruire l’identità del del tuo Brand di Blogger.

Queste scelte diventeranno estremamente importanti nel modo in  cui i visitatori del tuo sito ti percepiranno e se torneranno per saperne di più. Una volta che hai capito tutto questo, puoi iniziare ad arrivare ai tecnicismi della costruzione del sito.

| Correlati: 50 argomenti su cui scrivere un Blog nel 2021

2. Scegli il nome del tuo blog

Decidere il nome di un Blog personale può essere una delle cose più complicate quando decidi di aprire un Blog.

Ecco alcune regole generali:

  • Scegli un nome breve senza trattini. Vuoi che le persone ricordino facilmente il nome del tuo blog. I nomi più brevi significano anche URL più belli!
  • Considera i nomi dei blog contenenti il ​​tuo nome. Ad esempio, se dovessi lanciare un nuovo blog sui genitori, sceglierei un nome come “Martina la Mamma”. 
  • Se non sai proprio da che parte sbattere la testa, usa il tuo nome ! Questa è un’ottima idea se pensi di offrire servizi in futuro e sai che la tua nicchia rimarrà la stessa.

Fai una ricerca su Google per vedere se qualcun altro ha un nome simile.

Inoltre, considera quali saranno i Nickname dei tuo social network e controlla se sono disponibili.

Controlla se l’URL del tuo potenziale nome del blog è già in uso. Di solito uso  Register.it per una rapida ricerca.

Controllo potenziali URL con register.it
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Pinterest
  • Gmail
Controllo potenziali URL con register.it

Infine, pensi di poter utilizzare quel nome a lungo? La tua Nicchia di riferimento cambierà o si evolverà? E’ più difficile cambiare nome al tuo Blog quando le persone sono abituate a conoscerlo con un altro (ed è stato faticoso per me passare da Beautymamma.it a martinavitale.com).

Quando sei finalmente pronta, puoi acquistare il tuo nome di dominio direttamente insieme al tuo servizio di Hosting! E’ gratuito in questo modo!

Considera l’acquisto non solo di .it ma anche di altre versioni del tuo nome di dominio. Ad esempio, per le mie clienti utilizzo principalmente .com.

Leggi di più: Come scegliere il nome di un Blog

3. Creare un Blog su Hosting autonomo

È probabile che bloggerai usando WordPress. Nonostante ci siano altre piattaforme di blog che stanno facendo una grande concorrenza (SquareSpace e Wix per esempio), WordPress continua a rimanere il CMS di maggior utilizzo nel breve e lungo periodo.

Perché WordPress è così popolare?

Per due motivi: l’hosting autonomo e la moltitudine di plug-in, risorse e strumenti disponibili per semplificare la personalizzazione del sito in base alle proprie esigenze.

Perché hai bisogno di un sito self-hosted rispetto a una piattaforma gratuita?

  1. Più LIBERTA ‘!!!!! (Immagina che te lo stia urlando come Mel Gibson in Braveheart). In generale, le piattaforme gratuite non sono molto gratuite davvero, se vuoi personalizzazioni. Sono limitate in quello che puoi fare.
  2. Puoi installare il tema che preferisci, non tra pochi selezionati che funzionano con la piattaforma gratuita.
  3. Widget e plugin significano che hai un maggiore controllo sulle funzioni e sull’aspetto del tuo blog.
  4. È ottimo per la SEO. I motori di ricerca preferiscono siti sicuri e ospitati autonomamente. Dato che puoi ottimizzare il tuo sito, puoi anche renderlo molto veloce, rendendolo ancora più attraente per i motori di ricerca.
  5. Monetizzare un Blog! Puoi inserire annunci sul tuo blog ed essere pagato per loro. La cosa più bella di avere un Blog è proprio poterlo monetizzare!
  6. Con l’accesso a più plug-in, puoi creare una mailing list di qualità.
  7. Infine, sembrerà più professionale.

Perché uso Keliweb e perché dovresti farlo anche tu

Quando ho iniziato, utilizzavo un provider di hosting blasonato ma piuttosto pessimo nel fornire un server decente per il mio sito self-hosted. Il supporto era davvero inesistente.

Il mio webmaster mi ha consigliato  Keliweb . Il passaggio è stato abbastanza indolore, con un ottimo supporto clienti che ha risolto qualsiasi problema.

  • Keliweb è molto  affidabile . Non ho avuto problemi per server lento o inattivo.
  • È veloce!
  • Un certificato SSL gratuito!
  • E’ Italiano!
  • Il personale del centro di supporto è fantastico . Quando sono passata a un sito https protetto, il tecnico dell’assistenza ha risposto a tutte le mie domande sui certificati SSL e mi ha dato istruzioni su cosa fare. Inoltre, ogni volta che ho avuto problemi, sono stati in grado di risolverlo senza problemi o ritardi.  SUGGERIMENTO CHIAVE : Per me, è utile essere gentile durante le chat con il team di supporto, perchè li induce ad essere sempre disponibili.
  • Ha una  tariffa annuale ragionevole . Sono un blogger, non un grande Azienda con migliaia di eURO destinati a server di fascia alta. kELIWEB parte da 29,90 Euro / anno.

Creazione di un blog con self-hosting su Keliweb

Allora come si imposta il proprio sito su Keliweb? È semplicissimo!

Ecco i tre passaggi chiave:

servizio di hosting migliore
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Pinterest
  • Gmail
il miglior servizio di Hosting

1. Scegli il tuo nome di dominio

Ricordi quel lungo elenco di nomi di blog e nomi di dominio che hai creato? Ora è il momento di ridurlo a uno. Prendi il nome che ti piace di più e seguilo.

Con il servizio di Hosting WordPress di Keliweb ottieni il tuo dominio gratuitamente. Questo rende molto più facile configurare un sito self-hosted, oltre che essere più conveniente per te! Per non parlare del fatto che non devi pagare costantemente di mese in mese.

Il primo passo è scegliere un piano. Per la maggior parte dei nuovi blogger, il piano Start andrà benissimo. Puoi sempre eseguire l’upgrade in un secondo momento man mano che il tuo blog cresce.

Una volta scelto il tuo piano, è il momento di trovare il dominio. Tira fuori la tua lista!

miglior hosting keliweb
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Pinterest
  • Gmail

2. Scegliere un tema e inizia a creare il tuo blog

Dopo che hai impostato la tua password e hai effettuato l’accesso, accedi alla tua area da amministrazione su WordPress.

Per prima cosa, scegli un tema. Qualsiasi tema del Market gratuito di WordPress andrà bene. Questo non sarà il tema con cui molto probabilmente andrai online, ma è un buon punto di partenza per prendere dimestichezza con la personalizzazione. Da qualche parte dovremo pur iniziare!!

scegliere un tema gratuito per WordPress
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Pinterest
  • Gmail

| Correlati: WordPress Facile: il primo video corso per imparare le Basi di WordPress per gestire il tuo Blog

4. Aprire un blog: rendilo visibile online

Quando hai finito di configurare il tuo tema e gli aspetti iniziali del tuo Blog, VOILA! Fai clic su Pubblica e sei pronta per iniziare a bloggare. Ecco quanto è facile aprire un blog!

Quando lo hai messo online, significa che Google e altri motori di ricerca potrebbero iniziare a indicizzarlo. Potrebbero essere necessari alcuni giorni prima che il tuo blog e i tuoi post inizino a essere visualizzati nelle ricerche.

Non ti scoraggiare se l’indicizzazione del tuo Blog non avviene in maniera velocissima!. Potrebbe essere necessario fare alcuni passaggi preliminari per fare in modo che il tuo blog venga trovato correttamente da Google, ma ne parleremo più avanti.

Anche se è entusiasmante vedere il tuo blog “tra i risultati di ricerca”, vivo e pronto per essere condiviso, potresti voler fare prima qualche cosa in più (soprattutto se sei una perfezionista come me).

SUGGERIMENTO PRO: saranno necessari fino a sei mesi prima che il tuo blog venga scansionato e indicizzato correttamente da Google e venga visualizzato correttamente dopo aver inviato la Sitemap del sito a Google Search Console.

5. Imposta le tue pagine legali

Ogni blog deve avere almeno tre pagine legali chiave sul proprio sito, facilmente reperibili dai visitatori del blog.

Le mie sono nel piè di pagina di questo Blog, una posizione comune per questo tipo di informazioni.

Queste tre pagine legali sono:

  • Informativa sulla privacy : indica ai visitatori come proteggi le loro informazioni private raccolte dalle loro visite al tuo sito, iscrizioni alla tua newsletter, ecc.
  • Dichiarazione di non responsabilità : chiarire ciò che i visitatori possono e non possono fare con le informazioni sul tuo sito e identificare il modo in cui lavori con programmi di affiliazione e link di terze parti.
  • Termini e condizioni : è l’accordo tra te e il visitatore del tuo sito su ciò che possono fare con le tue informazioni e con i prodotti o servizi acqusitati.
iuubenda pagine legali blog
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Pinterest
  • Gmail

Hai bisogno di tutte e tre le pagine per proteggere legalmente te stessa e il tuo blog da potenziali cause legali. Potresti essere citato in giudizio per migliaia di Euro.

Per semplificare la creazione di queste pagine legali, consiglio vivamente il Servizio di Iubenda.

6. Aggiorna il tema del tuo blog

Se ti piace il tema gratuito che hai scelto, puoi continuare a usarlo.

Puoi facilmente acquistare un nuovo tema da altri siti come :

  • BluChic
  • ThemeForest – dove di norma acquisto i temi per le mie clienti
  • Elegant Theme (per acquistare Divi, il Generatore di Temi che utilizzo per il mio Blog)

Leggi le recensioni su qualsiasi tema, le istruzioni per impostarlo (a volte è più facile avere un tema wordpress più semplice e facile da configurare rispetto a uno complicato) e per cosa puoi farci.

Alcuni di questi temi richiederanno di essere caricati nei tuoi contenuti attraverso il tuo C-panel, (chiedi istruzioni allo sviluppatore), ma di solito, puoi aggiungere il tuo nuovo tema facendo clic su Aspetto, quindi Temi e caricando il tuo nuovo tema direttamente da lì.

7. Scrivi alcuni post sul blog prima di creare il tuo blog

La maggior parte dei blogger aspetta fino a quando non ha “lanciato” il proprio blog e lo ha reso attivo, ma ti consiglio di pre-scrivere alcuni post sul blog in anticipo.

Perché?

Ti rende molto più veloce impostare una strategia e iniziare a promuovere il tuo blog.

Ecco cosa consiglio di fare durante le sessioni di Coaching:

  • Cerca alcuni articolo pilastro che sai il tuo pubblico vorrà leggere (crea post che rispondano a domande a cui il tuo pubblico di destinazione deve trovare risposte).
  • Usa Word o anche un’applicazione per appunti per scrivere l’introduzione, il corpo e la conclusione dei post del tuo blog. Aggiungi uno o due link esterni pertinenti a fonti affidabili.
  • Cerca le immagini che desideri utilizzare nei tuoi post, modificale e ottimizzale per essere meno pesanti (puoi utilizzare un plug-in sul tuo sito che le ottimizza quando le carichi, ma è meglio farlo manualmente durante il processo di modifica) .
  • Salva il testo, l’elenco con i link e le tue immagini in una cartella di file nei tuoi Documenti, così sarai organizzata e pronta per postare!

8. Configura i plug-in chiave e collegati con Google

Questa non è la parte più entusiasmante della creazione di un blog, ma è molto importante che tu faccia alcune cose essenziali nella prima settimana del tuo nuovo blog.

Impostare Google Analytics

Collega il tuo blog a  Google Search Console  e  Google Analytics . Questi due strumenti diventeranno preziose fonti di informazioni in modo che tu possa modificare i tuoi contenuti per servire meglio i tuoi lettori con contenuti di valore.

È importante anche avere accesso alle tue analisi per opportunità pubblicitarie. Una volta raggiunta una soglia di 10.000 visualizzazioni, puoi iscriverti a piattaforme pubblicitarie migliori di Google Adsense (Ezoic, Monumetric) per un monetizzare con i banner pubblicitari.

Controlla la velocità di caricamento del tuo blog

A questo punto, velocizza e ottimizza il tuo blog con alcuni plug-in chiave:  W3 Total Cache  (io uso questo) o  WP Super Cache sono entrambi plug-in fantastici e gratuiti.

Autoptimze  aiuta a ottimizzare il tuo sito, minimizzando CSS e Javascript per renderlo più veloce.

Ricordi che ti ho detto di ottimizzare le immagini per assicurarti di renderle leggere? Un ottimizzatore di immagini come  Smush.it  o  EWWW Image Optimizer  riduce le dimensioni delle tue immagini per un caricamento più rapido del tuo sito.

Sono tutti gratuiti e sono molto importanti per garantire che il tuo sito si carichi più velocemente. A nessuno piace restare in attesa del caricamento di una pagina.

9. Personalizzare il blog

Ora che hai impostato il tuo blog con dominio personale e hosting dedicato, hai già alcuni post sul blog in bozza e vuoi farlo risultare personale.

C’è molto di più da fare per personalizzare un blog e farlo riconoscere come tuo.

  • Dato che ora hai un nome blog confermato, è ora di creare un logo .
  • pensa agli aspetti del tuo Brand: decidi i caratteri, le tavolozze dei colori e l’aspetto generale del blog.
  • Configura i tuoi social network se non l’hai già fatto e collegali al tuo blog.
  • Avvia il tuo profilo Pinterest e inizia a segnare per ogni post !
  • Crea una  pagina Chi sono in  modo che le persone sappiano chi sei. Includi una tua foto sorridente!

Una delle cose fondamentali che vorrai iniziare subito è dedicarti alla tua mailing list. Per fare ciò, è necessario utilizzare un servizio che ti aiuti a creare opt-in e le tue newsletter.

Mailchimp è popolare, molti lo usano per avviare le loro liste di posta elettronica per l’email marketing.

Io preferisco Mailerlite , che è un po ‘più facile da usare ed ha ottime caratteristiche anche nella versione free. Lo sto usando attualmente e mi piace come funziona per creare opt-in e adorabili modelli di newsletter.

Semplifica la SEO on-page

Infine, aggiungi il Rank Math SEO per aiutarti a migliorare la tua SEO on-page . Lo sto attualmente utilizzando e adoro le sue numerose funzionalità gratuite rispetto a Yoast Seo.  

Yoast invece ti aiuta anche a convalidare il tuo sito con Google, Bing e altri motori di ricerca. La versione PRO ($) ha offerte aggiuntive come i reindirizzamenti, che sono molto utili se modifichi un URL per qualsiasi motivo.

10. Come guadagnare con un blog

Dopo aver avviato un Blog di Lifestyle o un Blog su una nicchia specifica, aver preparato alcuni articoli in bozza ed aver iniziato ad essere presente sui Social Network, sei pronta per il passaggio successivo.

Puoi iniziare a guadagnare con un Blog! Vuoi sapere come?

Promuovere il Blog

Per prima cosa registrati su Google Adsense. E’ il modo più semplice per inserire annunci sul tuo sito. Puoi inserirli nella barra laterale, nei tuoi post o in altri punti che desideri. Esistono anche altri fornitori di annunci con cui puoi lavorare (ad esempio Ezoic), ma Google Adsense è il può semplice da implementare.

Occhio però, non esagerare e non sporcare il tuo Blog con annunci non in target! Io ti consiglio, in realtà, di non dedicare troppo tempo agli annunci e ai banner, ma di concentrarti sugli aspetti che analizzeremo adesso.

Guadagnare con le Affiliazioni

Unisciti a reti di affiliazione . Ci sono molte opzioni per te a seconda della tua nicchia o categoria di Blog.

Sicuramente inizia da Amazon Affiliate, che è uno dei più grandi e più facili da cui essere approvati.

L’altro che mi piace molto usare è Shareasale : ha alcuni programmi interessanti per i blogger come Tailwind.

Impact Radius è quello che ha uno dei miei strumenti di progettazione grafica preferiti: Canva . È uno strumento indispensabile per qualsiasi blogger.

La configurazione potrebbe richiedere circa una settimana, ma una volta entrati, puoi iniziare a includere link di affiliazione e banner pubblicitari in tutto il tuo sito, se del caso.

Collaborazioni sponsorizzate

Dopo aver bloggato per un po ‘e aver creato un seguito sui social media, inizia  a contattare marchi e rappresentanti di pubbliche relazioni con idee di collaborazione .

Determina la tua tariffa per collaborazioni con Blogger. All’inizio potresti iniziare con un piccolo prezzo, ma nel tempo guadagnerai un po ‘ dal lavoro sponsorizzato.

NOTA : quando ricevi un’e-mail da qualcuno che cerca di fare un post sponsorizzato e vuole fornirti l’articolo e richiedere un link dofollow, ti consiglio vivamente di rifiutare.

Perché? Perché il loro contenuto di solito è molto commerciale, incentrato sulla promozione di un marchio o di un prodotto e di solito non è un contenuto originale.

Puoi potenzialmente danneggiare la tua SEO utilizzando il tuo blog FANTASTICO per vendere a un “post sponsorizzato”.

Gli unici a cui dovresti essere aperto sono quei marchi che vogliono che tu scriva in prima persona.

Crea i tuoi servizi e prodotti da vendere

Cerca i modi per vendere i tuoi servizi o prodotti.

Ad esempio, aiuto i blogger di livello principiante e intermedio con i loro blog. Se hai bisogno di aiuto per avviare un blog, offro sessioni di coaching di un’ora o una membership mensile diversa dai soliti corsi per Blogger che trovi in giro: <=== Se hai bisogno di aiuto, contattami!

E-book, stampabili, corsi, servizi di consulenza sono solo alcuni degli altri modi in cui puoi guadagnare con un Blog.

Puoi testare ciò che il tuo pubblico vuole creando Freebie e vedendo quali vanno bene. Prendili e costruisci un mondo intorno a loro! Trasformali in corsi completi o e-book.

Imposta il tuo elenco di newsletter e crea la tua mailing list

Non dimenticare di impostare il tuo elenco di newsletter via e-mail!

Per questo, puoi utilizzare ottime piattaforme di email marketing come Mailerlite (attualmente io sto usando questa).

Per iniziare a costruire il tuo elenco di iscritti alla newsletter, dovrai trovare uno o due omaggi VERAMENTE BUONI da includere nel maggior numero di post possibile (la pertinenza è importante!).

Pensa a quelle che potrebbero essere alcune delle sfide più grandi che i tuoi lettori devono affrontare e offri loro una Ceck List, un modello o qualcos’altro di facilmente stampabile che li aiuterà. Deve essere un omaggio SUPER PREZIOSO perché siano davvero felici di seguirti.

Sarà la base per future canalizzazioni di vendita per la vendita dei propri prodotti digitali.

La migliore pratica è avere una serie di email di benvenuto che raccontino ai tuoi follower un po ‘di te e di quello che fai. Questo è il luogo dove essere un pò personale.

Quindi attieniti a un programma settimanale per inviare un’e-mail alla tua mailing list. Potrebbe includere il tuo ultimo post, un suggerimento interessante, link di affiliazione con ottime vendite che consigli o i tuoi prodotti / servizi in saldo.

come si guadagna con un blog
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Pinterest
  • Gmail
come si guadagna con un blog

Crea un calendario editoriale e inizia a scrivere!

Uno degli ultimi suggerimenti che posso condividere con te quando inizi il tuo viaggio nel blog è quello di organizzarti con gli argomenti del blog.

Sia che tu stia creando nuovi contenuti o aggiornando articoli esistenti, dovresti iniziare e gestire un calendario dei contenuti o quello che viene chiamato un calendario editoriale del blog.


Ti piace questo post? Condividilo su Pinterest! Grazie!

come fare soldi con un blog
  • Facebook
  • Twitter
  • Evernote
  • Pinterest
  • Gmail
come fare soldi con un blog

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti anche

Come creare contenuti di qualità

Come creare contenuti di qualità

Se sei una Blogger o una Content Creator, creare contenuti di qualità è quasi l'unico modo per distinguersi online ed essere riconoscibili. Il problema è quando l'esigenza di creare contenuti di valore diventa un assillo, un problema appunto, e non più un modus...

5 consigli facili per quando non sai cosa scrivere

5 consigli facili per quando non sai cosa scrivere

Immagina la scena: sei seduta in treno davanti al computer con la tua pagina Wordpress aperta e non sai cosa scrivere per il tuo articolo programmato. Anche se sei bravissima con il piano editoriale ed il tuo calendario di pubblicazioni è quasi sempre compilato,...

Professione Blogger: 7 attività indispensabili

Professione Blogger: 7 attività indispensabili

All'inizio di ogni trimestre, è fondamentale per me sedermi e pianificare il mio calendario editoriale, anche in base agli obiettivi del mio progetto online: professione Blogger Coach. Per raggiungere i nostri obiettivi dobbiamo anche mappare le attività giornaliere,...

Martina Vitale

Martina Vitale

Piacere, Martina! Appassionata e solare, non riesco mai a stare ferma! Le mie giornate volano tra il lavoro in ufficio, il mio Blog e le consulenze con le mie ragazze, mentre aspetto i miei bimbi tornare da scuola .

Su martinavitale.com troverai, tra consigli beauty e un approccio al femminile, suggerimenti e spunti per usare il Blog come strumento di Marketing.

Blogger dal 2010, dopo aver studiato e messo in pratica tutto quello che serve ad una Blogger su WordPress, mi sono appassionata al Web Design, alla scrittura in ottica Seo e al Blogging Professionale.

Oggi ti aiuto a diventare Blogger ed utilizzare il Blog come strumento di Marketing per la tua attività online.

Una Blogger Coach che ti guida nel mondo del Blogging da dietro le quinte, come solo un addetto ai lavori può fare, per rendere questo mondo accessibile a tutti senza tecnicismi e paroloni inutili.

Logica, pratica, diretta. in una parola, Facile

Per collaborazioni e consulenze: info@martinavitale.com

Entra nella Community

 

Community Blog Facile

In Blog Facile troverai consigli, tips e novità sul mondo del Blog in più ogni settimana potrai partecipare al “Sabato delle Blogger”: una rubrica tutta pratica con strategie mirate per la crescita del tuo progetto.

Blog Facile

             Anche su Telegram!

risorse gratuite

Pin It on Pinterest