Quante volte hai pensato mollo tutto e mi dedico a quell’idea di business, magari funziona? Forse il posto fisso ti sta stretto o hai bisogno di nuovi stimoli. Per me, è stata l’esigenza di riappropriarmi del controllo della mia vita, non tanto per il tempo da trascorrere in famiglia (tanto anche se vuoi diventare freelance hai da lavurà!), ma per avere finalmente la possibilità di lavorare per i miei obiettivi e non per i sogni di qualcun altro.

Qualunque sia il tuo obiettivo, se stai pensando di iniziare un’attività on line e creare un Business per raggiungere la tua versione di libertà, hai bisogno di un’idea imprenditoriale vincente su cui puntare (e su cui poter puntare a lungo termine suprattutto).

La bella notizia è che oggi alcune delle migliori idee di Business on line non richiedono un grande investimento economico. Soprattutto, alcune di queste ti lasciano la possibilità di iniziare come secondo lavoro, mentre usi lo stipendio fisso per darti il tempo di farle crescere.

idee di business originali
idee di business originali

Scegli tra idee di business vincenti

Se stai cercando idee per aprire un’attività online e non sai cosa fare prima e da dove iniziare, allora questo è l’articolo giusto per te.

Partiremo esaminando in modo approfondito sei idee di business on line, inclusi i pro e i contro di ciascuno, e il motivo per cui potresti sceglierne uno piuttosto che un altro. Parleremo di come alcuni modelli di business si integrano naturalmente e di come puoi unire business online tra di loro per crescere il flusso di cassa. 

Esistono tanti modi per gestire un’impresa quante sono le persone nel mondo, ma nel mondo del business online, in genere, vedrai uno di questi sei modelli di attività di successo.

1. Diventare Freelance

Come diventare freelance e trovare clienti online
Come diventare freelance e trovare clienti online

I freelance, o liberi professionisti, sono professionisti appunto che svolgono attività per altri imprenditori. I liberi professionisti non sono dipendenti. Piuttosto, sono loro stessi piccole imprese, nel senso che sono responsabili del pagamento delle proprie tasse, dell’acquisto della propria attrezzatura e della gestione del proprio tempo.

Alcune delle attività freelance più comuni sono la scrittura, la contabilità, il lavoro di assistente virtuale e la progettazione grafica. Se hai competenze in una di queste aree, diventare freelance potrebbe essere una buona idea di business online per te.

Come guadagnano i freelance

I guadagni dei Freelance vengono calcolati in base al progetto, all’ora, in acconto o, per gli scrittori, a parola. In alcuni casi, ai liberi professionisti potrebbe essere pagata una percentuale sui profitti. Ad esempio, se scrivi pagine di vendita, il tuo contratto potrebbe includere una percentuale da riconoscerti nelle vendite complessive che aiuti a generare.

Molto spesso, fatturerai ai tuoi clienti il ​​lavoro che hai svolto o il lavoro che farai nelle prossime settimane o mesi. Questa seconda opzione è chiamata fatturazione anticipata ed è il metodo preferito per la maggior parte dei liberi professionisti a meno che tu non abbia una relazione consolidata e ti fidi che il tuo cliente paghi la sua fattura in tempo.

Una terza opzione è che il cliente metta i soldi in un conto di deposito a garanzia prima che il lavoro venga svolto. Una volta completato, il denaro a garanzia viene rilasciato al libero professionista. Questo è più comune se lavori attraverso mercati come Fiverr o Upwork, che gestiscono l’account di deposito a garanzia per te.

Indipendentemente dall’ora o dal metodo di pagamento, il tuo cliente utilizzerà una carta di credito o PayPal o un altro elaboratore di pagamento che hai concordato per trasferire denaro dal suo conto al tuo.

Come trovare clienti se sei un Freelance

Per i nuovi Freelance, trovare clienti può sembrare un’impresa impossibile. Ma una volta che hai alcuni clienti a bordo, diventa molto più facile mantenere lo slancio.

Il passaparola è il tuo miglior alleato quando si tratta di commercializzare un’attività freelance. I tuoi clienti felici lo diranno agli altri e si diffonderà la voce sulle tue capacità e competenze. I liberi professionisti possono anche trarre vantaggio da altre strategie di marketing, come il content marketing con un blog o un canale YouTube, l’email marketing, l’editoria di libri e il social media marketing.

Pro di diventare freelance

Il freelance ha un enorme vantaggio: è il percorso più veloce per incassare. Se hai competenze anche minime, è abbastanza facile iniziare come libero professionista .

Siti come Fiverr e Upwork rendono semplicissimo trovare clienti velocemente. Non guadagnerai un sacco di soldi su nessuno dei due siti, ma possono essere utili per acquisire esperienza e testimonianze e per far crescere il tuo portafoglio.

Contro di diventare freelance

Anche lavorare come freelance ha i suoi lati negativi. Il più grande è che quando gestisci un’attività di lavoro a noleggio, se non lavori, non vieni pagato. Ciò significa che prendersi una settimana o due di ferie può comportare una perdita di stipendio.

Può anche essere difficile gestire il tuo lavoro in caso di emergenza. Se ti ammali o devi prenderti una pausa, potrebbe non esserci nessuno a prendersi il carico di lavoro in tua assenza.

Un altro noto aspetto negativo del freelance è l’altalenarsi dell’attività. Quando sei impegnata è difficile trovare il tempo per promuoverti, e perché vorresti farlo se non hai la capacità di assumere nuovi clienti?

Ma quando uno o due clienti ci lascia o un progetto finisce, puoi anche ritrovarti senza nulla in cantiere, il che porta a momenti di basse entrate, mentre costruisci di nuovo il tuo elenco di clienti.

Potenziale di profitto da freelance

I migliori freelance possono facilmente guadagnare più di sei cifre anche quando sono appena agli inizi. 

Se hai le competenze richieste, un atteggiamento professionale e un’etica del lavoro, diventare freelance può essere incredibilmente redditizio anche come imprenditrice solista. Se decidi di espandere la tua attività di freelance in un modello di agenzia, puoi scalare ancora più in alto e persino eliminare alcuni di quegli aspetti negativi di cui abbiamo appena parlato.

2. Vendere prodotti digitali

idee imprenditoriali 2022: vendere prodotti digitali
idee imprenditoriali 2022: vendere prodotti digitali

La vendita di prodotti digitali è un’altra scelta popolare per chi gestisce un’attività online. I venditori di prodotti digitali creano e vendono corsi online, ebook, template e altri tipi di materiali di formazione. I prodotti digitali includono anche prodotti stampabili venduti su siti come Etsy.

Come vengono pagati i venditori di prodotti

I prodotti digitali vengono venduti tramite una sorta di sistema di carrello degli acquisti, in cui gli acquirenti prendono la decisione di acquistare, inseriscono le informazioni di pagamento, in genere PayPal o carta di credito, e una volta completato il pagamento ricevono i file scaricabili o accedono al materiale di formazione automaticamente.

Come trovare clienti se vendi prodotti digitali

Se hai scelto questa tra le idee di Business che stiamo analizzando, puoi utilizzare praticamente qualsiasi metodo di marketing per portare i clienti nel tuo negozio di prodotti digitali. Il content marketing e l’email marketing sono due dei più comuni, così come la pubblicità a pagamento e le partnership di affiliazione. Nella WebGirls Academy parliamo in modo più approfondito di ciascuno dei metodi di marketing. Per ora, sappi solo che ci sono molti modi per promuovere qualsiasi attività online, quindi è facile trovarne uno che si adatti al tuo stile di Business.

blog academy
Diventa Imprenditrice Digitale nella prima Academy femminile dedicata al Blogging e Digitale

I vantaggi di un’attività di vendita di prodotti digitali

Il più grande vantaggio di un’azienda di prodotti digitali è che richiede molte meno ore di un’attività freelance. Sì, dedicherai tempo e sforzi alla creazione dei tuoi prodotti, ma una volta completati potrai promuoverli più e più e più volte per un profitto continuo.

Un altro vantaggio di un’attività di prodotti digitali è il margine di profitto. Poiché vendi file digitali, non c’è alcun costo reale per i beni venduti come accade con i prodotti fisici. Questo significa che una volta che il tuo investimento iniziale di tempo è stato coperto, ogni vendita successiva può essere un profitto di quasi il 100%, a seconda ovviamente dei tuoi metodi di marketing.

Contro di un’azienda di prodotti digitali

La vendita di prodotti digitali può essere un po’ più difficile da configurare rispetto al freelance. Avrai bisogno di un di carrello della spesa e avrai anche bisogno di un modo per consegnare automaticamente il prodotto al tuo acquirente. L’intera configurazione può essere semplice come un pulsante PayPal con un reindirizzamento a una pagina nascosta per scaricare il prodotto, o complessa come un sofisticato carrello della spesa e un’area riservata ai membri in cui è ospitato il prodotto.

Esiste un’ampia varietà di strumenti che puoi utilizzare per ogni aspetto di questa configurazione e ciò può creare confusione quando sei nuovo nel settore.

Potenziale di profitto di un’azienda di prodotti digitali

Uno dei motivi per cui le aziende di prodotti digitali sono così popolari è la loro scalabilità. Dal momento che fai il lavoro una volta e vendi il prodotto finito più e più volte, è facile far crescere questo tipo di attività ben oltre le 6 cifre, ed è il motivo per cui tra le idee di Business questa è quasi sempre la più gettonata.

3. Idee di Business 2022: Siti di Abbonamento

businessonline 2022: creare Siti di Abbonamento
businessonline 2022: creare Siti di Abbonamento

Un sito di abbonamento è una raccolta di risorse per la quale i membri pagano in maniera ricorrente per mantenere l’accesso. Le risorse che compongono un sito di abbonamento possono variare notevolmente e possono includere contenuti esclusivi, corsi o altra formazione, prodotti digitali, una community o forum o risorse come foto o grafica esenti da royalty.

Come vengono pagati i proprietari di siti di abbonamento

Proprio come con i prodotti digitali, i pagamenti arrivano tramite carrelli della spesa e processori di pagamento. È un po’ più complesso, semplicemente perché il tuo carrello deve anche controllare l’accesso al tuo sito e i rinnovi di pagamento, quindi un semplice pulsante PayPal qui non basta.

Avrai bisogno di un carrello che si integri con il tuo software di abbonamento in modo che i nuovi acquirenti ottengano l’accesso al contenuto, mentre quelli che smettono di pagare perdano l’accesso.

Come i proprietari di siti di Membership trovano clienti

Proprio come i venditori di prodotti digitali, chi ha creato un programma in abbonamento può trovare clienti in vari modi, tra cui il content marketing, relazioni di affiliazione, passaparola e pubblicità a pagamento.

Una cosa da tenere presente è che può essere più difficile vendere un abbonamento rispetto a un singolo prodotto. I clienti che non ti conoscono potrebbero non sentirsi a proprio agio nell’impegnarsi in una tariffa mensile, quindi la fiducia e la prova sociale, i casi di studio e persino i referral degli affiliati sono una priorità assoluta quando arriva il momento di commercializzare il tuo sito di abbonamento.

La WebGirls Academy è un esempio di programma in abbonamento, nella quale puoi trovare la tua tra le idee di Business attuali.

martina vitale
La Community delle Webgirls

Pro dei programmi in abbonamento

I programmi in abbonamento stratto diventando popolari nel 2022 tra le idee di Business un grande motivo: le entrate ricorrenti. Quando disponi di un sito di abbonamento, i tuoi clienti in genere ti pagheranno ogni mese per l’accesso continuato. Quel pagamento ricorrente appiana il tuo flusso di cassa e rende molto più facile il budget per la tua attività.

Contro dei programmi in abbonamento

I siti di abbonamento hanno due svantaggi principali. Il primo è la tecnologia. Possono essere davvero difficili da gestire, soprattutto se sei agli inizi. Far lavorare e interagire tutte le risorse necessarie e risolvere problemi tecnici quando qualcosa va storto, può richiedere molto tempo e frustrazione e potrebbe richiedere di chiedere un aiuto esterno.

Esistono soluzioni software che possono fare tutto il lavoro pesante per te, come Kajabi e Teachable, ma possono diventare costose in fretta. È difficile impegnarsi a spendere diverse centinaia di euro al mese se hai appena iniziato e non sai nemmeno per certo che la tua Membership sarà redditizia.

L’altro grande svantaggio è la costante necessità di nuovo materiale all’interno della tua area membri. La maggior parte dei programmi in abbonamento dipende dall’aggiunta mensile di nuovi contenuti e può diventare opprimente dover creare qualcosa di nuovo ogni mese.

Potenziale di profitto dei programmi in abbonamento

I siti di abbonamento possono generare grandi profitti, ma la crescita può essere lenta. Dal momento che c’è un limite a quello che la maggior parte delle persone pagherà su base mensile, riesci a crescere aumentando i clienti, non aumentando il prezzo come potresti con prodotti digitali, freelance o coaching.

4. Marketing di Affiliazione

come guadagnare con le affiliazioni
come guadagnare con le affiliazioni online

Quando si pensa alle attività a reddito passivo, il marketing di affiliazione è probabilmente la prima cosa che viene in mente. Non devi vendere il tuo tempo o i tuoi talenti e non devi creare prodotti da vendere. Tutto quello che devi fare è abbinare un pubblico a un prodotto da acquistare e riscuotere le commissioni quando viene effettuata una vendita.

Ma il marketing di affiliazione non è solo rose e fiori. C’è molto lavoro da fare per creare un pubblico e promuovere offerte, e di solito dipende molto dalla creazione di grandi quantità di contenuti. Blog, email marketing e YouTube sono tutti buoni veicoli per i link di affiliazione, ma non sono realmente passivi.

CORRELATO: Come guadagnare con le affiliazioni

Come si guadagna con le affiliazioni

I marketer affiliati ricevono una commissione quando viene effettuata una vendita. Molto spesso, vengono pagati una volta al mese tramite PayPal o tramite bonifico. A volte, il venditore del prodotto richiederà un importo minimo di commissioni idonee prima di effettuare un pagamento. Potrebbe esserci anche un periodo di attesa per consentire i rimborsi.

Come trovare clienti per le affiliazioni

Dal momento che i marketer di affiliazione non vendono un proprio prodotto o servizio, non hanno davvero bisogno di clienti. Invece, ciò di cui hanno bisogno è un pubblico. Molto spesso quel pubblico o Community si forma attorno a un blog, un podcast o un canale YouTube e abbastanza spesso il marketer di affiliazione creerà anche un elenco di e-mail a cui promuovere.

Pro del marketing di affiliazione

Tra tutte le idee di business di cui stiamo parlando oggi, il marketing di affiliazione è probabilmente il più vicino al reddito passivo. Devi sicuramente lavorare per creare un pubblico e promuovere offerte pertinenti, ma se i prodotti che promuovi offrono commissioni ricorrenti, puoi davvero guadagnare mentre dormi.

Un altro grande vantaggio del marketing di affiliazione è che non devi gestire il servizio clienti. Se vendi un prodotto sei responsabile del supporto continuo e dei rimborsi. In qualità di affiliato, niente di tutto questo spetta a te. Stai solo consigliando quel prodotto o servizio: sarà il proprietario ad occuparsi di tutto il resto.

Contro del marketing di affiliazione

Il marketing di affiliazione può essere altamente redditizio e, una volta impostato, anche per lo più passivo. Ma ci sono anche alcuni aspetti negativi. Il più grande è la quantità di tempo che trascorrerai solo per creare il tuo pubblico.

Poiché il marketer di affiliazione agisce essenzialmente come un venditore, trascorrerai la maggior parte del tuo tempo creando contenuti e costruendo relazioni con il tuo pubblico. La maggior parte dei marketer di affiliazione utilizza un blog, un canale YouTube o una lista e-mail, o tutti e tre, per indirizzare il traffico verso promozioni pertinenti.

Potenziale di profitto di marketing di affiliazione

Se ti piace creare contenuti, connetterti con gli altri e far crescere una lista e-mail, o se ti piace creare siti di nicchia e farli crescere attraverso l’ottimizzazione dei motori di ricerca, il marketing di affiliazione può essere piuttosto redditizio. Non è raro che i marketer di affiliazione con un vasto pubblico guadagnino sei o anche sette cifre.

Più comune, tuttavia, è tenere il marketing di affiliazione come fonte di reddito secondaria per venditori di prodotti, coach e liberi professionisti. 

5. Idee di Business 2022: Content Creator

come diventare content creator: idee di business vincenti 2022
come diventare content creator: idee di business vincenti 2022

Se hai sognato di diventare blogger o una star di YouTube, la creazione di contenuti potrebbe essere il modello di business che fa per te. I Content Creator trascorrono la maggior parte del loro tempo, hai indovinato, a creare contenuti. Ciò significa scrivere, produrre video o registrare podcast.

Quando si tratta di creare contenuti, spesso è la personalità, in altre parole tu, il tuo stile e la tua voce, che conta più del contenuto stesso. Quando la creazione di contenuti è il tuo modello di business principale, il tuo obiettivo è raramente quello di informare. Più probabilmente, è per intrattenere o ispirare.

Come vengono pagati i Content Creator

Chi si guadagna da vivere principalmente attraverso la creazione di contenuti in genere viene pagato pagati per ospitare annunci pubblicitari sul proprio sito Web, canale YouTube o podcast. Gli inserzionisti pagano i creator in base a clic, visualizzazioni o conversioni, a seconda della rete pubblicitaria e delle specifiche del contratto.

I Content Creator possono anche guadagnare pubblicando post sponsorizzati o, se il tuo seguito sui social è abbastanza ampio, instaurando collaborazioni con aziende. Questo è più precisamente noto come influencer marketing e per funzionare richiede una dimensione significativa del pubblico.

Come i Content Creator trovano i clienti

I creatori di contenuti non hanno davvero quelli che potremmo chiamare clienti. In realtà lavorano per attirare traffico sul loro sito Web, podcast o canale YouTube. Più traffico riescono a generare, più soldi potenzialmente possono guadagnare.

Quel traffico arriva da una varietà di fonti. Più comunemente, arriva come risultato del social media marketing, della pubblicità a pagamento o attraverso i motori di ricerca.

Pro della creazione di contenuti

Se ami scrivere o produrre contenuti video o audio, il modello di business per la creazione di contenuti può sembrare un lavoro da sogno.

Non solo, ma proprio come con il marketing di affiliazione, non c’è assistenza clienti, prodotti da creare e vendere e probabilmente nemmeno una mailing list da creare e mantenere. Questi sono tutti ottimi vantaggi che possono far sembrare la creazione di contenuti una buona scelta tra le idee di business di cui staimo parlando.

Contro della creazione di contenuti

Poiché hai poco controllo sul traffico o sulle tariffe pubblicitarie, anche la creazione di contenuti come attività principale può sembrare un po’ imprevedibile. Mentre i venditori di prodotti e persino gli affiliati di marketing possono spesso guadagnare di più semplicemente inviando una o due e-mail in più, i creatori di contenuti non hanno questo lusso. Indirizzare il traffico verso un sito web o un’altra risorsa di contenuti richiede può essere un’attività lenta a meno che tu non paghi per gli annunci e, se paghi per il traffico, dovrai assicurarti di pagare meno di quanto potresti guadagnare dagli annunci sul tuo sito.

6. Insegnare

Coaching: come diventare consulente online
Coaching: come diventare consulente online

Se hai un metodo o una strategia per raggiungere un obiettivo e un forte desiderio di aiutare gli altri a fare lo stesso, allora il coaching e la formazione potrebbero fare al caso tuo.

I Coach lavorano sia individualmente con i clienti che in gruppo e troverai Coach in ogni nicchia, dalla finanza alla perdita di peso. Alcune delle specialità di coaching più comuni sono affari, denaro, mentalità, genitorialità, salute e business, ma qualunque sia la tua esperienza, è probabile che troverai acquirenti desiderosi di cercare un formatore in quel campo.

Come guadagnano i Coach

A seconda del tuo modello di coaching e degli strumenti che utilizzi, potresti fatturare a singoli clienti che poi pagano con una carta di credito o un altro processore di pagamento, oppure potresti impostare un prodotto in abbonamento nel tuo carrello che addebita loro automaticamente ogni mese.

Come trovano i clienti i Coach

I Formatori trovano clienti attraverso il passaparola, il content marketing, la pubblicità a pagamento, Social Selling e la pubblicazione.

I vantaggi del coaching

Nella maggior parte dei casi, in questo modello di business non hai bisogno di certificazioni o corsi di formazione speciali per appendere la tua pergamena virtuale e definirti un Coach. Questo rende questo modello di business attraente per coloro che hanno una strategia o metodologia comprovata e un pubblico con cui condividerla.

Contro del coaching

Mentre il coaching può essere appagante e redditizio, è una di quelle idee di Business che può anche essere frustrante. Potresti scoprire di avere clienti che non sono adatti o che non seguono i tuoi consigli e, di conseguenza, non vedono risultati.

Un altro aspetto negativo è che in alcuni mercati può sembrare che ci siano più Coach di quanti potenziali clienti possano esserci. Distinguersi in un campo affollato può essere difficile, ma se hai un modello o un sistema collaudato, è molto più facile.

Coltivare più flussi di reddito

Una delle cose più intelligenti che puoi fare come imprenditrice è creare più di un flusso di reddito e scegliere più di una di queste idee di Business 2022. In questo modo, i freelance possono vendere prodotti digitali per sopperire ad un mese più fiacco, o promuovere prodotti e servizi in affiliazione per mantenere il flusso di cassa.

martina vitale
La Community delle Webgirls

Idee di Business: considerazioni finali

Ok, in questo articolo abbiamo parlato di sei diversi tipi di attività online che chiunque può avviare, i pro ei contro di ciascuna e perché potresti sceglierne una piuttosto che un’altra. 

Quello che è emerso però, indipendentemente da quale tra queste idee di Business online tu voglia scegliere, è che per guadagnare online serve promuovere l’attività. E per farlo, il Content Marketing è il minimo comune denominatore di ogni tipologia.

Anche i nuovi Business possono diventare Business di Successo se trattati con la giusta professionalità e se spendiamo il nostro tempo nella creazione di contenuti di valore. Che tu sia un Affiliato, un Coach, un’Influencer… non cambia: il Blog e il content marketing non possono essere lasciati a casa. Ecco perchè ho creato la WebGirls Academy: un unico luogo dove implementare le nostre conoscenze a livello digital,, dove imparare a creare contenuti che lavorino per le nostre attività, e non per ultimo, dove conoscere altre imprenditrici con cui crescere e collaborare. Non serve diventare Marketers per creare un Business e promuovere il proprio lavoro online, ma tutte le idee di Business hanno bisogno di una strategia personale da implementare e mettere in pratica.