Obiettivi Smart: cosa sono e cosa cambia da obiettivi normali? E perchè nel Marketing sono così importanti? Prese da tutte le attività che dobbiamo portare avanti per gestire al meglio la nostra presenza online, capita di perdere di vista durante il percorso la nostra meta. Mantenere una mente analitica e imparare a stabilire gli obiettivi nel modo giusto (metodo Smart) ci permette di gestire anche il Blog nella maniera più proficua possibile.

In questo articolo andremo proprio a vedere come impostare gli obiettivi di un Blog aziendale, analizzarli durante il processo e raggiungerli senza più perdere la bussola durante il lavoro.

A meno che tu non abbia un Blog solo per puro amore della condivisione, se vuoi usare il Blog come strumento di Marketing per il tuo Business online sai che i dati sono la tua fortuna. Ecco perchè i buoni propositi non funzionano per la tua attività. E’ necessario impostare obiettivi a lungo termine, strategie e tattiche per portarli a compimenti, e soprattutto dividerli in OKR (ovvero obiettivi chiave) da poter controllare in fase di lavoro. Infine, una tempistica da rispettare.

Se stai scrivendo un blog per monetizzare e far crescere la tua attività di imprenditrice digitale di anno in anno, devi avere un obiettivo, che sia misurabile e con una tempistica, per raggiungerlo.

Anche se sei all’inizio del tuo lavoro, iniziare subito a ragionare con il metodo S.M.A.R.T. ti permette di gestire le tue attività e i tuoi progetti nella maniera corretta, senza sprecare tempo e risorse. Ma cosa racchiudere lo Smart acronimo?

obiettivi SMART: come impostarli misurarli e mantenerli
Obiettivi SMART: cosa sono e come impostarli nel Blog

Che cos’è un Obiettivo SMART?

Entriamo subito nel vivo del nostro argomento e iniziamo vedendo che cosa significa l’acronimo Smart.

S: specifico

M: misurabile

A: Realizzabile

R: Rilevante

T: Tempo

1. Cosa vuol dire Obiettivo Specifico

Definire un Obiettivo Specifico vuol dire definirlo esattamente senza rimanere generale. “Far crescere il mio blog” non è specifico. “Aumentare il traffico del mio blog del 50% in un mese” è molto specifico.

Affinché l’obiettivo sia chiaro e specifico deve rispondere alle cinque domande “W”.

  • What – Cosa voglio realizzare?
  • Why – Perché questo obiettivo è importante?
  • Who – Chi è coinvolto?
  • Where – Dove si trova?
  • Which – Quali risorse o limiti sono coinvolti?

2. Come rendere un obiettivo Misurabile

Quando conosci le tue Analytics, cioè i tuoi dati di partenza, ad esempio una media di 150 pagine visualizzate al giorno o 150 iscritti alla newsletter, puoi misurare il tuo successo.

Affinché l’obiettivo sia misurabile deve rispondere alle seguenti domande:

  • Quanto?
  • Quanti?
  • Come saprò quando sarà realizzato?

Il tuo obiettivo smart dovrebbe essere cercare di ottenere qualcosa che puoi controllare. Quindi “Aumentare il traffico del blog del 50%” è misurabile perchè ti permette di monitorarne il raggiungimento attraverso il controllo delle tue metriche su Google Analytics dall’inizio dell’impostazione dell’obiettivo fino alla data di scadenza che ti sei data per raggiungerlo

3. Realizzabile o realistico

Il tuo obiettivo deve essere realistico e raggiungibile. Magari ambizioso, ma commisurato alle tue risorse e capacità.

Se miri ad ottenere un traffico di 50,0000 visualizzazioni al mese nel primo anno di vita del tuo Blog, probabilmente ti sentirai frustrata e demotivata quando ti renderai conto che non lo hai raggiunto.

Se invece imposti obiettivi raggiungibili, ma che ti fanno crescere, sarà una sfida con te stessa che potrai (e fai in modo di) vincere. Ad esempio, se in questo momento hai 100 visualizzazioni al giorno, molto probabilmente puoi arrivare a 300 visualizzazioni di pagine al giorno nell’arco di un quadrimestre senza sentirti frustrata ed esaurita lungo il viaggio.

4. Significato di Rilevantenegli obiettivi S.M.A.R.T

Questo passaggio consiste nell’assicurarti che il tuo obiettivo sia importante per te.

Prima di dedicare tempo ed energie su un nuovo obiettivo, è importante chiedersi se per il tuo progetto online ne vale davvero la pena, analizzando il rapporto costi/benefici e assicurandoti che si allinei con altri obiettivi correlati.

Quindi, ad esempio, se vuoi aumentare il traffico del blog, lo stai facendo per aumentare le entrate dalla vendita degli infoprodotti sul tuo sito, che ti faranno guadagnare! Aumentare la tua lista di e-mail se non la usi per vendere link o prodotti di affiliazione non è un obiettivo rilevante (in questo caso, sarebbe utile definire la strategia di nutrimento della tua Newsletter).

5.  Obiettivi S.M.A.R.T. con un limite di tempo

Ogni smart obiettivo ha bisogno di una data, in modo da avere una scadenza su cui concentrarsi e qualcosa su cui lavorare. Darsi una scadenza per raggiungere l’obiettivo ti aiuterà a mantenerti sulla buona strada per raggiungerlo. Ti aiuterà a vedere come le tue strategie e tattiche hanno funzionato per raggiungere quell’obiettivo.

martina vitale

Come misurare regolarmente gli obiettivinella metodologia smart

Quando imposti smart obiettivi per blog, devi anche determinare come li misurerai.

Gli strumenti per misurare il tuo successo variano a seconda del tuo obiettivo.

Ricorda di non aspettare la data di scadenza per le tue misurazioni. Tenere monitorati i tuoi progressi durante tutto il percorso, ti dà la possibilità di aggiustare il tire in caso tu abbia impostato una strategia poco performante.

Quali obiettivi secondo il modello Smart definire per un Blog appena nato

Se hai appena iniziato il tuo percorso sul Blog, prenditi il tuo tempo e non settare più di due o tre obiettivi a trimestre. Più avanti, potrai aumentare le pretese, ma al momento devi darti il tempo di poter imparare tutte queste cose nuove.

Quindi quali potrebbero essere tre principali obiettivi di un blog appena nato?

1. Aumentare traffico sul blog

Quando imposti gli obiettivi per il tuo nuovo blog, l’ aumento del traffico del blog sarà probabilmente il tuo obiettivo principale.

Concediti sei mesi per raggiungere questo tipo di obiettivo del blog. 

Stabilito l’obiettivo, dei pensare alle tattiche e alle strategie che puoi mettere in campo per raggiungerlo entro i tempi che ti sei imposta.

Usare Pinterest, la promozione sui Social e la SEO potrebbero essere le strategie più corrette.

Man mano che crei contenuti e li promuovi su Pinterest e su altre fonti, vedrai le tue pagine visualizzate crescere in modo incrementale, mentre attendi che la tua SEO inizi a lavorare.

SUGGERIMENTO: Inizia a lavorare sulla SEO sin da principio. Ci vorranno alcuni mesi prima che i motori di ricerca indicizzino i tuoi contenuti, quindi non sprecare questo tempo e crea contenuti ottimizzati adatti al web. Se non sai esattamente cosa vuol dire, puoi dare un’occhiata al mio ebook sulla SEO base – Da zero a SEO – dove trovi tutte le nozioni base e i passaggi per ottimizzare i tuoi articoli e molto altro ancora!

Da Zero a Seo: Ebook guida completa SEO on page
Da Zero a SEO: tutta la SEO base spiegata semplice

2. Lavora al tuo Piano Editoriale

Uno degli obiettivi più importanti del blog da porsi come blogger è creare nuovi contenuti ben scritti ed assicurarsi di essere costanti nel farlo.

Il calendario editoriale è lo strumento (direi il salvavita) usato da blogger, Content Creator, Instagrammer e social media manager per sapere sempre cosa scrivere e di cosa parlare online. Puoi creare un Calendario editoriale basato su un unico Piano Editoriale per Blog, Social come Instagram, Facebook o Pinterest. Un solo strumento per sapere cosa dire e dove farlo nella tua comunicazione digitale.

 In termini semplici il calendario editoriale è il planner del tuo piano editoriale da seguire. Ti rende la vita facile, perchè puoi organizzare contenuti tra Social e Blog; ti evita di rimanere senza idee su cui scrivere, perchè per realizzarlo creeremo una “Discarica di Contenuti”.

La cosa migliore, almeno all’inizio, è cercare di mantenere una buona velocità di rotta costante: se puoi mirare a quattro post ben scritti al mese, sei sulla buona strada.

Quindi, dedica del tempo alla creazione di contenuti di valore, assicurandoti che siano ottimizzati per la SEO e promuovendoli all’interno dei canali e dei gruppi di social media GIUSTI.

|IDEACrea il tuo Calendario Editorale con la Challenge Gratuita!

3. Lavorare alla tua Mailing List

Creare una Mailing List è sicuramente lo step fondamentale per iniziare a comunicare con i tuoi clienti, renderli più vicini ed ottenere di conseguenza più vendite. La tua lista email infatti è il bene più prezioso che hai per sviluppare il tuo progetto di Business, e non usarla è davvero un peccato. Se vuoi implementare le tue vendite con newsletter, il sesto punto è quello che fa per te!

Devi aumentare il traffico del Blog? Con la tua lista email puoi generare più interazioni!

Devi aumentare le vendite dei tuoi prodotti? Con la tua lista email puoi iniziare campagne di Email Marketing e aumentare i tuoi profitti.

Ma qual’è il giusto modo per fare questa magia? 

| Leggi: Come creare una elenco di e-mail e farlo crescere

4. Crea il tuo freebie

Per far crescere la tua newsletter via email, crea un’offerta gratuita a cui sai che i tuoi lettori vorrebbero iscriversi per ottenerla. Dovrebbe essere una risorsa preziosa o una soluzione a un punto dolente.

Ad esempio, ho creato la guida per crescere su Instagram in modo etico e autentico che aiuta le mie lettrici ad usare questo Social nel modo corretto per pubblicizzare la propria attività online.

creascere su instagram

Aggiungi nuovi obiettivi per Blog durante tutto l’anno

Una volta raggiunti i tuoi obiettivi smart significato che ora conosci, non è il momento di fermarsi. Ogni nuovo trimestre, finita la misurazione e anaizzati quanti e quali obiettivi hai raggiunto, prosegui per un nuovo periodo.

Magari nei primi mesi ti concentrerai esclusivamente sull’aumento del traffico del blog.

Nel secondo trimestre, potresti fissare l’obiettivo di iscriverti a programmi di affiliazione e aggiungere link di affiliazione agli articoli esistenti.

Ricorda sempre di spezzettare la tua lista di obiettivi in piccoli blocchi, sia per non sentirti sopraffatta, che per avere la possibilità di monitorarli correttamente.

Pianificare i tuoi obiettivi per tutto l’anno distribuendoli sul tuo calendario ridurrà notevolmente la sopraffazione.

Leggi anche: Come essere più produttivi: 9 consigli semplici

Imposta obiettivi S.M.A.R.T e lavora per raggiungerli

Per finire, ecco alcuni suggerimenti su come impostare gli obiettivi s.m.a.r.t e su come lavorare per raggiungerli.

Puoi creare un foglio di lavoro da stampare in Canva o un calendario che ti aiuterà a tenerne traccia.

Alcune cose da ricordare:

  • Usa il metodo SMART per impostare gli obiettivi del blog
  • Sii realistica nelle tue aspettative
  • Riconosci i tuoi limiti: non esaurirti perché sei ossessionata dal raggiungimento di obiettivi impossibili
  • Non paragonarti ad altri blogger
  • Mantieni un massimo di 2 o 3 obiettivi per trimestre
  • Misura i tuoi progressi e regola le strategie mentre procedi

Infine, se fallisci un obiettivo, non arrenderti! A volte ci vuole un po’ di più per arrivarci, ma ci riuscirai!

DOMANDA: Quando fissi gli obiettivi del blog, quali sono quelli su cui ti concentri ogni anno?

*****************************************
Hai un Blog ma NON funziona come vorresti? Oppure hai capito di aver bisogno di un BLOG per la tua attività ma non sai da dove iniziare? …continui a scrivere ma i RISULTATI non arrivano? I Social iniziano a starti stretti ed hai bisogno di un luogo tutto tuo dove lavorare? Ti impegni tanto, ma hai l’impressione che i frutti che raccogli NON siano sufficienti? Segui la nuova Masterclass Missione Blog e scopri come mettere il turbo al tuo lavoro online!
*******************************************