Se stai cercando consigli per l’ottimizzazione SEO con WordPress dei tuoi articoli, sei nel posto giusto. Ci sono un sacco di risorse con regole SEO là fuori che fanno sembrare la SEO super complicata. Con questo articolo voglio renderla facile anche per te che stai iniziando adesso a gestire un Blog. Se utilizzi WordPress, ecco le migliori nozioni di base SEO da conoscere.

Nozioni base sulla SEO per WordPress per aiutarti ad essere più visibile online

Hai sentito il termine “SEO”, ma cosa significa veramente e come può aiutarti a far crescere la tua attività?

SEO è l’acronimo di ottimizzazione per i motori di ricerca . È l’elenco delle azioni che puoi mettere in atto per rendere i tuoi contenuti leggibili per i bot coawler dei motori di ricerca. Si tratta di una strategia utilizzata per aiutarti a comparire più in alto nei risultati dei motori di ricerca (pensa all’elenco di elementi che vengono visualizzati quando digiti qualcosa su Google!). 

La SEO può aiutarti ad aumentare il traffico organico sul tuo sito web posizionando il tuo link più in alto nei motori di ricerca. Fondamentalmente, aiuta le persone a trovare il TUO sito web quando cercano argomenti o risorse simili ai tuoi!

Quando le persone cercano i prodotti che vendi, i servizi che offri o gli argomenti di cui scrivi, aiuta a portare il tuo sito web in cima ai risultati di ricerca.

1. Regole SEO base per WordPress

La prima cosa che devi fare è assicurarti che il tuo sito sia visibile ai motori di ricerca! 

ottimizzazione seo wordpress
indicizzare sito wordpress

Ricontrolla che questa casella sia deselezionata e assicurati di salvare le modifiche. 

In secondo luogo, assicurati di utilizzare URL friendly. La SEO favorisce gli URL user-friendly, quelli su cui il lettore può vedere su cosa sta facendo clic prima di fare clic! Ad esempio: https://martinavitale.com/come-gestire-un-blog .

L’utente sa che leggerà qualcosa sulla gestione di un Blog! Confronta quell’URL con questo – https://martinavitale.com/2Pq21 — e vedrai la differenza.

I numeri in questo URL non hanno nulla a che fare con il contenuto effettivo e l’utente non avrà idea di cosa stia cliccando. Inoltre, il motore Google non saprà indicizzare l’URL per una parola chiave o una frase specifica! Quindi, assicurati di controllare le impostazioni del permalink andando alla scheda delle impostazioni sul tuo sito e visualizzando le varie impostazioni del permalink.

ottimizzazione seo wordpress permalink
migliorare indicizzazione google

Ti consiglio di scegliere l’opzione “Nome articolo” in quanto fornirà all’utente il maggior numero di informazioni prima ancora che faccia clic sul tuo sito!

L’ultimo consiglio di ottimizzazione base che voglio darti è quello di assicurarti che l’URL del tuo sito e l’URL di WordPress siano gli stessi. Se non lo sono, i motori di ricerca li considereranno come 2 siti diversi, il che non è positivo per i tuoi sforzi SEO!

ottimizzazione seo wordpress
ottimizzazione seo wordpress url Blog

Non importa se utilizzi “www.martinavitale.com” o “martinavitale.com” senza “www”. Devi solo essere sicura che siano identici!

Post correlato: WordPress facile corso per Blogger

2.  Scegli trai migliori plugin SEO per WordPress

Ora parliamo di come preparare il tuo Blog per ottimizzare in ottica SEO pagine e contenuti. Il mio modo preferito per potenziare la SEO è utilizzare gli strumenti giusti, come i plugin.

In poche parole, un plug-in è un’applicazione che aggiunge funzionalità al tuo sito e ti consiglio di installare Yoast prima di tutto. Perchè? Perché Yoast ti aiuta a vedere passo passo come stai andando nell’ottimizzazione dei tuoi contenuti, mostrandoti semaforo rosso, arancione e verde nei vari compiti da portare a termine (uso delle parole chiave e lunghezza appropriata, meta titoli e meta descrizione (ne èparliamo meglio tra poco).

ottimizzazione wordpress con seo Yoast
ottimizzazione wordpress con Seo Yoast

Yoast ti aiuta anche a usare parole chiave migliori quando scrivi articoli o pagine, in modo da scegliere una parola chiave o una frase che sia in linea con l’intento di ricerca degli utenti (versione PRO). Ha anche una funzione di analisi della pagina in modo da non perdere nessun tag o sottotitolo che hai scritto!

Per installare il plug-in Yoast, fai semplicemente clic su “Plugin” sulla dashboard, quindi su “Aggiungi nuovo”. Puoi quindi cercare Yoast e installarlo subito. 

plugin seo yoast worpdress
Plugin Seo Yoast per Worpdress

Tutto quello che ti resta da fare è fare clic su “Attiva” una volta scaricato, seguire l’installazione Wizard e sei a posto!

Yoast non è l’unico plugin disponibile per la SEO WordPress, ma è il pù facile da usare se sei all’inizio. Da qualche mese utilizzo per il mio blog martinavitale.com il Plugin Rank Math con molta soddisfazione. Ha molte impostazioni aggiuntive, quasi come Seo Yoast nella versione Pro, ma se sei all’inizio te lo sconsiglio.

Post correlato: Rank Math Contro Yoast SEO: Quale Va Meglio per la SEO? (Edizione 2021)

da zero a seo: impara le basi della seo on-page
Da Zero a Seo: impara le regole SEO base per ottimizzare i tuoi contenuti

3. Migliori regole SEO base

Ora che stai utilizzando Yoast e stai lavorando sulla SEO base del tuo Blog sei già un passo avanti a molte imprenditrici digitali là fuori, credimi! Tuttavia, se vuoi migliorare ancora di più il tuo posizionamento SEO, ti consiglio vivamente di seguire alcune di queste SEO regole!

Ottimizza la tua anteprima di Google

Utilizzando Yoast o un plug-in SEO simile, puoi effettivamente ottimizzare il modo in cui i risultati di ricerca vengono visualizzati su Google. Invece di lasciare che Google estragga “tutto ciò che vuole”, puoi far sapere ai loro crawler “queste sono le parole chiave, i titoli e le descrizioni che vorrei condividere con te”.

Usa una parola chiave specifica (che includi anche in Yoast), ed inseriscila nel titolo, nell’URL e nella meta descrizione. I titoli SEO (1) dovrebbero essere di lunghezza inferiore a 60 caratteri (45 caratteri per adattarsi agli utenti che navigano da mobile) e le descrizioni (3) dovrebbero essere di 145-160 caratteri. Il tuo URL (2) può includere la tua frase chiave o il titolo: assicurati solo che sia pertinente a ciò di cui tratta effettivamente il contenuto!

ottimizzare risutati di ricerca con seo Yoast
ottimizzare risutati di ricerca con SEO Yoast

Usa i sottotitoli invece che solo le dimensioni dei caratteri

Uno degli errori più grandi che vedo commettere dalle ragazze che seguo in Academy o in Consulenza privata come Blogger Coach è aumentare semplicemente le dimensioni del testo invece che usare i Blocchi H2 dei Sottotitoli. 

Secondo le regole SEO base, devi utilizzare i codici di intestazione, cosa che fa automaticamente il tuo WordPress quando utilizzi il Blocco corrisponndente (H2, H3 ecc). L’intestazione H1 deve essere unica e dovrebbe essere il nome/titolo della pagina o del post.

Una volta entrata nel corpo del tuo articolo o della tua pagina, potresti dover inserire altri titoli, come H2 o H3. Usarli è importante per suddividere il testo in paragrafi e rendere il tuo contenuto più leggibile sia per gli utenti che per i Bot Crawler di Google. 

Per modificare i sottotitoli, tutto ciò che devi fare è premere lo strumento di formattazione in WordPress. 

ottimizzare titoli wordpress
ottimizzazione SEO titoli WordPress

Nota: queste sono viste dall’editor di Elementor. La tua versione di WordPress potrebbe avere un aspetto diverso.

ottimizzazione seo con Elementor
ottimizzazione SEO titoli con Elementor

Adoro Elementor perché semplifica questo tipo di aggiornamenti. Ecco perché consiglio sempre un tema compatibile con questo Page Builder

Correlato: Ricerca parole chiave: 3 Tool gratuiti per trovare Keywords gratis

Usa categorie e tag

WordPress ti consente di classificare gli articoli del tuo blog attraverso categorie e tag, il che rende facile organizzare i tuoi contenuti e ancora più facile per il tuo lettore trovare quello che sta cercando! Scegli categorie in linea con i tuoi contenuti e utilizza i tag in fondo a ogni post. 

utilizza categorie e tag

Prendi l’abitudine di inserire link ad altri post che hai scritto nei tuoi articoli! Questo non solo è una regola SEO per migliorare l’ottimizzazione del tuo Blog post, ma permette ai motori di ricerca di analizzare i tuoi articoli, dal momento che i loro Cawler navigano proprio attraverso i link per trovare nuovi contenuti. Non solo! Anche per il tuo lettore è importante trovare contenuti correlati su cui navigare, rimanendo più a lungo nelle tue pagine!

Non ignorare i commenti

I commenti sui tuoi post, sebbene meno popolari di quanto non fossero nei primi anni 2000, indicano ancora il coinvolgimento dei tuoi lettori e possono potenzialmente migliorare la tua SEO! Tuttavia, è importante che siano commenti reali e non spam. Akismet è uno dei plug-in pre-scaricati forniti con ogni sito WordPress. Aiuta a filtrare i commenti e contrassegnare tutto il potenziale spam per te senza che tu debba fare nulla!

Conclusioni 

So che dedichi tanto tempo e sforzi alla creazione di contenuti per il tuo Blog e voglio che tu ti senta autorizzata a utilizzare le regole SEO base per attirare più attenzione sui tuoi articoli! La SEO può sembrare strana e complicata, ma spero che questi suggerimenti di base possano aiutarti a concentrarti sui contenuti che ami creare invece di passare troppo tempo a cercare di migliorare i tuoi articoli! 

ceck list aggiornamento sito

Come mantenere aggiornato il tuo sito web

Ottieni la mia Ceck List GRATUITA di attività settimanali, mensili e trimestrali in modo che il tuo sito web abbia tutto ciò di cui hai bisogno per attrarre clienti! 

SCARICA ORA