Quando iniziamo un Business Online ci troviamo spesso a chiederci come farlo crescere in maniera sana, ed è qui che arrivano le prime domande su come strutturare un buon Piano di Marketing sostenibile senza trasformarci in chi non siamo.

Innanzitutto, devo dirti brava, e devi farlo anche tu! Hai deciso il tuo modello di business, scelto una nicchia, identificato il tuo cliente ideale, progettato il tuo Brand e creato le tue risorse aziendali più importanti. È un risultato straordinario e dovresti esserne orgogliosa!

Siamo sempre abituate a non guardare quello che abbiamo già fatto ma solo quello che dobbiamo ancora fare, mentre rendersi conto dei progressi compiuti è un’attività da non sottovalutare.

piano di marketing
Come scegliere il giusto Piano di Marketing in base al tuo modello di Business

L’unica cosa che rimane ora è promuovere la tua nuova attività, ed è qui che molte nuove imprenditrici inciampano. È anche qui che mi sono bloccata quando ho deciso di avviare la mia attività online. In effetti, è la domanda che mi ha fatto mio marito che mi ha lasciato completamente perplessa.

Eravamo al ristorante Giapponese quando gli ho detto che stavo avviando l’attività di Blogger Coach: gli ho spiegato tutti i servizi che avrei voluto offrire, che tipo di pubblico volevo aiutare e i prezzi che avevo. in mente. Lui mi ha guardato e mi ha detto: “Sembra tutto bellissimo, ma come troverai clienti? Sei sicura che riuscirai a farlo diventare un vero lavoro e lasciare il posto in ufficio?”

Sarò onesta, all’epoca non ho saputo dare una buona risposta. Sapevo come far funzionare e gestire un Blog, e ha funzionato, ma non avevo nulla di simile a quello che viene chiamato un piano di marketing.

Vuoi che la tua nuova attività cresca velocemente, quindi in questa lezione esamineremo i cinque metodi di marketing più comuni, iniziando con il più semplice e meno costoso e arrivando a parlare di azioni più avanzate (e costose). Ti aiuterò a capire quali modelli di business sono più adatti a ciascun metodo, nonché come combinarli e abbinarli per un piano di marketing completo che faccia crescere la tua attività online.

Social Proof e Passaparola

Riprova Sociale, Social Proof e Passaparola
Riprova Sociale, Social Proof e Passaparola

Il Social Proof è una strategia molto potente, e spesso sottovalutata. 

La pubblicità con il passaparola funziona quando i clienti felici o altri professionisti condividono la tua attività con i loro amici, tutto qui. Quando ho iniziato il mio progetto, ho dapprima lavorato gratuitamente per un paio di clienti, che, parlando di come si erano trovate con me, hanno fatto crescere il mio lavoro. È bastato che una sua amica dicesse che stava cercando il modo di far crescere il suo Blog. La mia cliente mi ha consigliato, ed in questo modo ho avuto due clienti invece di uno.

Chi può trarre vantaggio dalla pubblicità del passaparola?

La pubblicità del passaparola (Social Proof) è di solito utilizzata tra libere professioniste e fornitrici di servizi, perchè spesso non hanno la capacità o il desiderio di far crescere il proprio Business, e il passaparola basta già da solo per mantenere il calendario pieno. Se vuoi diventare un’Imprenditrice digitale e scalare il tuo Business Online, invece, questo non basta.

Il passaparola può essere utile anche per chi vende prodotti fisici, ma esistono altri metodi di marketing che funzionano ancora meglio per quei modelli di business.

Un potenziale svantaggio della pubblicità del passaparola è che è qualcosa di fluttuante su cui non possiamo fare affidamento certo. Alcuni metodi di marketing, ad esempio la pubblicità a pagamento, sono simili all’apertura di un rubinetto. Quando hai bisogno di più clienti, lo accendi. Quando il tuo calendario è pieno, lo spegni.

Il passaparola non è così prevedibile, il che significa che non risolverà quell’altalenarsi di entrate e periodi di magra che affliggono i professionisti.

Come iniziare

Questo non significa che il marketing del passaparola sia completamente fuori dal tuo controllo. Anche se è vero che non sei tu in prima persona a promuoverti ma si basa sulle condivisioni di altri, non basta sederti e aspettare che accada. Puoi anche invitare le persone a parlare di te agli altri. Questo è esattamente ciò che fanno i freelance di maggior successo.

Inizia chiedendolo ai tuoi attuali clienti. Fagli sapere che stai cercando nuovi clienti e chiedi se conoscono qualcuno che ha bisogno dei tuoi prodotti o servizi. Chi ha un piccolo Business online conosce altre proprietarie di piccoli Business Online. Chattano con i loro colleghi e persino con i loro concorrenti. Frequentano gli stessi gruppi di Facebook e partecipano agli stessi eventi, quindi non esitare a chiedere loro di spargere la voce!

Ancora meglio, puoi automatizzare tutto questo con l’ivio di una email. Basta impostare un autorisponditore che invii questa richiesta dopo un determinato numero di giorni o settimane.

[Post Correlato] Evoca i clienti dal nulla – in arrivo

Social Media come Piano di Marketing

Social Media Marketing
Usare i social per fare marketing

Usare i social per fare marketing è quello a cui dovremmo aspirare tutti. È facile, non dobbiamo parlare con nessuno e non dobbiamo spendere soldi per farlo. Questo, in realtà, lo rende una trappola pericolosa in cui è facile cadere. Possiamo passare ore su Facebook o Instagram o Pinterest e chiamarlo lavoro, ed è qui che sta il problema.

Il social marketing organico non è efficace come altri metodi, quindi passare troppo tempo lì può sembrare come se stessi facendo qualcosa di produttivo, ma se non sta effettivamente generando vendite, è una perdita di tempo.

crescere su instagram
come crescere su instagram in modo etico e autentico

Chi può trarre vantaggio dal social media marketing?

Qualsiasi modello di business può utilizzare il social media marketing, dai freelance alle imprenditrici digitali alle società multimilionarie, ma è meglio usarlo in una strategia di marketing multicanale, non da solo.

Come iniziare

La chiave del social media marketing è capire che l’obiettivo di una campagna sui social media è raramente vendere. In realtà, l’uso dei Social nella tua strategia, dovrebbe essere finalizzato al Personal Branding e al creare consapevolezza del marchio.

Questo significa semplicemente essere sè stesse. Condividi il contenuto che stai creando, ma non fare dei tuoi post una marchetta continua!

Impegnati ad ascoltare più di quanto parli. I social media sono uno strumento fantastico per scoprire ciò di cui i tuoi potenziali clienti hanno più bisogno da te, quali difficoltà devono affrontare e persino quali errori commettono i tuoi competitors.

Ma quale Social utilizzare? Ti consiglio di iniziare cercando di capire dove il tuo cliente ideale trascorre il suo tempo online. Se è su Facebook, dovresti esserlo anche tu. Se è LinkedIn, vai lì. Non pensare a dove ti piace essere, ma pensa a dove vuole essere la tua Audience.

Lo stesso vale per i gruppi social. Se il tuo cliente ideale è un food blogger, allora unisciti ai gruppi di food blogging. Non unirti a gruppi con altri freelance, perché non è lì che incontrerai i tuoi potenziali clienti e non è lì che troverai nuovi progetti.

[RISORSE UTILI] Cliente Ideale Cercasi

Content Marketing

Blog come strumento di Marketing
Blog come strumento di Marketing

Quando parlo di content marketing, mi riferisco all’uso di un Blog come strumento di Marketing. Se ti ricordi, il blog è stata la mia risposta quando il marito mi ha chiesto come avrei promosso la mia nuova attività e il blog ha funzionato, ma oggi abbiamo anche altre opzioni.

Il content marketing può includere anche altre piattaforme, come podcast o YouTube o persino LinkedIn.

Chi può trarre vantaggio dal marketing dei contenuti?

Ancora una volta, quasi tutte le aziende, e sì, anche i liberi professionisti, possono utilizzare il Content Marketing per promuovere la propria attività.

Se vendi prodotti o gestisci una Membership, inoltre, il content marketing sarà probabilmente il tuo punto di forza nel Marketing gratuito, e se sei un affiliato di marketing o un Content Creator, i contenuti di valore sono sicuramente un must per te. Più contenuti crei, più successo avrai.

martina vitale
La Community delle Webgirls

Come iniziare

Inizia con qualcosa di facile. Per la maggior parte di noi, questo significa creare un blog. Non ci sono strumentazioni da acquistare, hai già un computer e Internet, quindi è un passaggio facile da fare. Una volta che sei entrata nel ritmo della creazione di articoli in maniera costante, potresti decidere di espanderti in altre piattaforme, ma non è necessario provare a fare tutte le cose per bene dall’inizio.

Se davvero non ti piace scrivere o hai una forte preferenza per video o audio, potresti pensare invece a lanciare un podcast o un canale YouTube.

Indipendentemente dalla piattaforma o dal formato, tuttavia, una cosa è di fondamentale importanza:

la coerenza.

Non puoi lanciare un podcast e pubblicare cinque episodi nella prima settimana e poi più niente per quattro mesi, e poi un’altra raffica dopo un periodo di silenzio. Semplicemente non otterrai nulla in questo modo.

Impegnati per la creazione di contenuti in maniera costante per almeno sei mesi. Il modo migliore per farlo è iniziare a pensare a quali argomenti tratterai. Se riesci a raccogliere idee per 24 articoli del blog o 24 episodi di podcast o 24 video di YouTube, allora puoi creare costantemente contenuti nella tua nicchia per i prossimi sei mesi.

[CORRELATO] Challenge Gratuita Crea il tuo Calendario Editoriale per un Anno

Affiliazioni

Programma di Affiliazione come Piano di Marketing
Programma di Affiliazione come Piano di Marketing

Finora abbiamo parlato di tre metodi di marketing gratuiti. Vero, non sono esattamente gratuiti, ma tutto ciò che ti costeranno è il tuo tempo. I prossimi due invece ti costeranno denaro reale, ma possono essere più veloci e più facili da sviluppare rispetto ai primi tre, quindi vale la pena prenderli in considerazione, anche se sei partita da poco.

Creare il tuo programma di affiliazione è il mio metodo di marketing preferito, perché è facile da scalare e veloce da far decollare. Ma ancora meglio, a differenza di altri metodi di marketing a pagamento, non paghi i tuoi affiliati a meno che non producano risultati.

Ciò significa che non corri il rischio di spendere centinaia o migliaia di euro senza vedere una singola vendita, cosa che può accadere con gli annunci a pagamento se non stai attenta.

Chi può beneficiare di un programma di affiliazione?

I programmi di affiliazione funzionano meglio per prodotti e programmi in abbonamento. Non sono applicabili a un’attività di marketing di affiliazione, perché in quel modello di business sei dall’altra parte della barricata e non funzionano nemmeno per i marketer di contenuti, perché in quel caso non c’è vendita su cui pagare una commissione.

I Coach e i fornitori di servizi potrebbero scegliere di offrire un programma di affiliazione, ma può essere più difficile trovare affiliati per questo tipo di attività perché le commissioni sono basse e i pagamenti ricorrenti sono inferiori.

Come iniziare

La prima cosa di cui avrai bisogno se decidi di avviare un programma di affiliazione è il software per monitorare i clic e le vendite. La maggior parte dei carrelli di spesa ha questa opzione integrata, anche se a volte è previsto un costo aggiuntivo per abilitarla.

Puoi scegliere aMember come piattaforma di affiliazione, oppure Kartra, ThriveCart, SamCart, Infusionsoft e Ontraport. Ci sono anche alcuni plugin di WordPress che gestiranno un programma di affiliazione per te.

Assicurati che qualsiasi software tu scelga abbia una buona reputazione tra gli affiliati. Ad esempio, è risaputo che mentre ClickFunnels afferma di offrire il tracking degli affiliati, è estremamente inaffidabile. Gli affiliati più seri non promuoveranno le offerte tracciate tramite ClickFunnels per questo motivo.

In secondo luogo, dovrai decidere quale sarà la struttura delle tue commissioni. La maggior parte degli affiliati si aspetta almeno una commissione del 40% sui beni digitali, il 50% considerato standard. Agli affiliati piace anche sapere qual è la durata del cookie, in altre parole, quanto tempo ha un cliente per effettuare un acquisto dopo aver inizialmente cliccato sul link. Più lunga è la durata del cookie, più vantaggioso è per l’affiliato che invia traffico a modo tuo.

Dopo aver impostato il tuo programma di affiliazione, dovrai iniziare a cercare affiliati. La creazione di un programma di affiliazione dipende dalla creazione di relazioni, quindi dovrai dedicare un po’ di tempo al networking per creare un elenco di affiliati su cui puoi contare.

Piano di Marketing con Ads

La pubblicità a pagamento
La pubblicità a pagamento

La pubblicità a pagamento è il modo più rapido per indirizzare il traffico verso le tue offerte, ma può anche essere il più costoso, anche più di un programma di affiliazione che paga il 50% di ogni vendita al partner di riferimento. Questo perché se non hai un’offerta che converte bene, puoi spendere un sacco di soldi per indirizzare traffico che non riuscirai a convertire mai.

Puoi anche spendere un sacco di soldi solo per testare gli annunci prima di trovarne uno che funzioni bene.

Chi può beneficiare della pubblicità a pagamento?

Qualsiasi modello di business può utilizzare la pubblicità a pagamento. Anche i Content Creator e gli affiliati di marketing utilizzano annunci a pagamento per indirizzare il traffico verso siti che monetizzano con annunci. Se hai mai cliccato su una promo dal tuo feed di Facebook, l’hai visto in azione.

La domanda da porsi prima di considerare gli annunci a pagamento è: hai abbastanza margine di profitto per sopportarli?

Come iniziare

Il modo più semplice per iniziare con le Ads è sfruttare i social. Facebook e Instagram, Twitter, Pinterest e LinkedIn offrono tutti post a pagamento o sponsorizzati. In genere sono facili da configurare e puoi iniziare con un budget molto piccolo.

Qualsiasi piattaforma pubblicitaria offrirà contenuti di supporto e domande frequenti per aiutarti a imparare la configurazione effettiva, ma potresti anche voler investire in un corso per apprendere le migliori strategie.

Prima di fare qualsiasi cosa, però, inizia a pensare al tuo budget pubblicitario. Metti da parte quello che sei disposta a spendere anche senza vedere un ritorno su quell’investimento. Gli annunci raramente mostrano un ritorno sull’investimento positivo sin dal primo giorno. In genere richiedono molti test e aggiustamenti prima di iniziare a vedere risultati.

Un’altra cosa che devi assicurarti di avere in atto prima di pubblicare annunci a pagamento è un’offerta comprovata. Non è assolutamente consigliato pagare per indirizzare il traffico verso un’offerta se non sai nemmeno se la pagina di vendita convertirà. Quindi, prima di utilizzare gli annunci a pagamento, ti incoraggio a testare prima le tue offerte con metodi di marketing gratuiti.

Email Marketing

come iniziare con l'email marketing
come iniziare con l’email marketing

C’è un piano di marketing di cui non abbiamo parlato ancora, sicuramente il migliore: l’email marketing. Mi piace pensare all’e-mail come a un metodo secondario, perché prima di poter utilizzare la lista email per promuovere la tua attività, devi prima promuoverla per aumentare il numero di iscritti.

Per farlo, qualsiasi metodo di cui abbiamo parlato funzionerà. L’unica differenza è che invece di promuovere un prodotto, promuoverai le tue pagine o opt-in di attivazione.

Piano di Marketing Misto

Proprio come è una buona idea avere più di un flusso di reddito, è una buona idea utilizzare anche più piani di marketing. In questo modo, se uno subisce una flessione, non ti ritroverai improvvisamente senza vendite.

Tutti e cinque questi metodi funzionano bene insieme, quindi puoi mescolarli e abbinare a piacimento.

Ad esempio, potresti decidere di concentrarti sul content marketing e utilizzare i social media per indirizzare più traffico verso i tuoi contenuti. O forse il passaparola è il tuo metodo principale, ma lo integri con i contenuti.

Ricorda solo che non è una buona idea allargarti troppo ed essere presente su troppi canali. Se non hai abbastanza tempo per essere costante con tutte le tue strategie di marketing, non vedrai risultati molto buoni. È molto meglio iniziare prima con un metodo, e una volta che lo hai sistemato e automatizzato, o almeno quanto puoi automatizzarlo, vai avanti e aggiungi un altro metodo al tuo piano editoriale.

E, lasciamelo dire un’ultima volta per non lasciare che il social media marketing sia la tua scelta primaria per sempre. Non è il più efficiente, anche se potrebbe sembrare il più semplice.

Conclusioni

piano di mmarketing per crescere online
come scegliere il piano di marketing giusto

In questo articolo abbiamo trattato cinque metodi di marketing che puoi utilizzare per avviare e far crescere la tua attività online. La pubblicità con il passaparola è perfetta per imprenditrici con un budget limitato. Il content marketing funziona per tutti i tipi di attività, ma può essere lento. Il social media marketing può essere sfruttato da qualsiasi attività, ma non trascorrere tutto il tuo tempo lì, perché il rendimento non è buono come con altri metodi. 

I programmi di affiliazione aiutano i venditori di prodotti digitali e programmi in abbonamento a crescere rapidamente e hanno l’ulteriore vantaggio di non farti pagare nulla fino a quando la vendita non è stata effettuata. E infine la pubblicità a pagamento, le Ads, che sono veloci utili per qualsiasi attività con un margine di profitto sufficiente. Usa però cautela con le Ads, poiché puoi spendere molti soldi molto rapidamente e avere poco da dimostrare.

Spero che alla fine di questo articolo tu abbia scelto il tuo modello di business, trovato la tua nicchia e identificato il tuo cliente ideale. Se non hai ancora giocato con il tuo marchio e costruito le tue risorse aziendali, inizia dalle basi, poi torna qui e inizia con il tuo piano di marketing.

*****************************************
Hai un Blog ma NON funziona come vorresti? Oppure hai capito di aver bisogno di un BLOG per la tua attività ma non sai da dove iniziare? …continui a scrivere ma i RISULTATI non arrivano? I Social iniziano a starti stretti ed hai bisogno di un luogo tutto tuo dove lavorare? Ti impegni tanto, ma hai l’impressione che i frutti che raccogli NON siano sufficienti? Segui la nuova Masterclass Missione Blog e scopri come mettere il turbo al tuo lavoro online!
*******************************************